Liquirizia e reflussoLiquirizia e reflusso: la liquirizia è uno dei rimedi non farmacologici più efficaci per contrastare il reflusso, controllare i sintomi di iperacidità e recuperare il benessere dello stomaco. Le sue proprietà antinfiammatorie, antispastiche, cicatrizzanti e protettive della mucosa gastrica, la rendono un efficace strumento per combattere bruciori, reflusso e dolori di stomaco.

Liquirizia e reflusso: come consumarla

Le formulazioni migliori di liquirizia sono le compresse, le capsule o le tavolette di estratto secco titolato e standardizzato almeno al 4% in glicirrizina, il principio attivo più importante della liquirizia.
La si può consumare anche masticando le semplici radici (possibilmente di agricoltura biologica), acquistando la radice contusa per preparare un infuso, o come tintura madre (seguendo i consigli esperti di erboristi o fitoterapisti). Acquista la liquirizia su Amazon

Ai dosaggi usualmente consigliati, la liquirizia è un fitoterapico di norma ben tollerato, privo di effetti avversi degni di nota e impiegabile serenamente anche insieme ad altre piante alleate dello stomaco, come la camomilla.


Potete anche associare la liquirizia ad aloe vera (acquista su Amazon), curcuma (acquista su Amazon) o bicarbonato di sodio (acquista su Amazon).

Liquirizia e reflusso: studio scientifico

Nel 2005 un team internazionale di scienziati ha condotto uno studio per verificare l’effetto battericida di 25 spezie (semplicemente bollite in acqua ottenendo estratto acquoso) sull’Helicobacter pylori. La migliore efficienza battericida è stata raggiunta da liquirizia e alcune altre spezie tra quelle testate.

Liquirizia e reflusso: ipertensione

Chi soffre di ipertensione deve utilizzare con cautela questa radice. Chi soffre di pressione alta può scegliere le formulazioni di Glycyrrhiza glabra (acquista su Amazon), prive di glicirrizina, che tende a innalzare i valori della pressione sanguigna, sebbene assunzioni contenute (nell’ordine di non più di un milligrammo per chilo corporeo al giorno) siano in genere sicure anche nei soggetti ipertesi.

Anche in assenza di glicirrizina, la liquirizia non perde la sua efficacia nella malattia da reflusso gastroesofageo, grazie alla presenza di altri composti benefici, quali, ad esempio, i flavonoidi.

Liquirizia e reflusso: ricetta infuso

Contro il bruciore di stomaco potete preparare questo infuso.

Ingredienti per mezzo litro di infuso:

  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia contusa
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 2 fettine di zenzero fresco (o mezzo cucchiaino di zenzero in polvere)
  • 4-5 pezzi di anice stellato

Preparazione: ponete tutti gli ingredienti in un pentolino o in una teiera, scaldate l’acqua intorno ai 95 gradi e versatela sugli ingredienti. Coprite e lasciate in infusione per 8-10 minuti. Filtrate e consumate a piacere. Ottima per la sera.

Acquista la liquirizia su Amazon

Reflusso gastroesofageo: prodotti utili

Su Amazon, potete acquistare alcuni prodotti utili a gestire meglio il vostro disturbo: libri, compresse Neo Bianacid 45, alimenti dietetici per lattanti, cuscini antireflusso per neonati e adulti e altro.


ARTICOLI CORRELATI

> Reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo: sintomi
> Reflusso gastroesofageo: diagnosi
> Reflusso gastroesofageo: cura
> Reflusso gastroesofageo: dieta
> Reflusso gastrico: cibi da evitare
> Reflusso gastroesofageo: rimedi naturali
> Tosse da reflusso gastroesofageo
> Esofagite da reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo nei neonati
> Antiacidi naturali per reflusso
> Reflusso: rimedi naturali per muco in gola
> Patologie: indice generale