Tosse da reflusso gastroesofageoLa tosse da reflusso gastroesofageo è uno dei sintomi del disturbo. Si verifica quando parte del materiale gastrico presente nello stomaco refluisce nell’esofago e raggiunge le vie respiratorie, irritandole e infiammandole.
E’ una tosse secca e cronica che spesso viene trascurata e scambiata per il comune disturbo causato dall’influenza, o da un raffreddore, da una bronchite, ecc.
In realtà, la tosse da reflusso gastroesofageo è molto più diffusa di quanto si creda: il reflusso acido rappresenta la terza causa della tosse cronica, dopo l’asma bronchiale e un’eccessiva produzione di muco da parte dei seni paranasali.

Tosse da reflusso gastroesofageo: come riconoscerla

Si presenta di solito come una tosse secca e cronica, che spesso si manifesta anche di notte. Le sue caratteristiche essenziali sono quelle di essere persistente e di non rispondere agli sciroppi e ai farmaci indicati per le infiammazioni delle vie respiratorie. Non presentare altri sintomi tipici del raffreddore o dell’influenza (naso che cola, leggera febbre, irritazione alla gola), è un forte indizio che possa trattarsi di tosse da reflusso gastroesofageo.

Altri sintomi del reflusso gastroesofageo che possono o meno accompagnare la tosse (che può manifestarsi con o senza muco) sono: mal di gola, faringite, disfagia (difficoltà nella deglutizione), eruttazioni, lesioni alle corde vocali, raucedine, prurito alla gola, sensazione di “nodo alla gola”, infiammazione della mucosa retrosternale.


La tosse può essere innescata anche da piccole quantità di reflusso, il che rende più difficile la diagnosi (in mancanza di altri sintomi del reflusso).

Tosse da reflusso gastroesofageo: cura

In presenza di tosse/reflusso non grave, sarà sufficiente modificare alcune semplici abitudini al proprio stile di vita per ristabilirsi:

  • consumo di cibi più leggeri; pasti più frequenti e piccoli; evitare alcuni alimenti: grassi, alcool, fritture, spezie, succo di pomodoro, agrumi, fritti, latticini, cioccolato, the, caffè, bevande gassate, cibi conservati sotto aceto, ecc.;
  • Consumare i pasti lentamente e masticare bene il cibo: facilita la digestione;
  • smettere di fumare. Acquista su Amazon il libro più venduto al mondo e più efficace per smettere di fumare: E’ facile smettere di fumare se sai come farlo.
  • bere molto: per diluire il materiale acido, rendendolo meno efficace;
  • perdere il peso in eccesso;
  • ridurre lo stress.

Nel caso la tosse sia soltanto uno dei sintomi di un disturbo esofageo abbastanza grave, si potrà ricorrere ai farmaci o alla terapia chirurgica (in casi rari).

Reflusso gastroesofageo: prodotti utili

Su Amazon, potete acquistare alcuni prodotti utili a gestire meglio il vostro disturbo: libri, compresse Neo Bianacid 45, alimenti dietetici per lattanti, cuscini antireflusso per neonati e adulti e altro.


ARTICOLI CORRELATI

> Reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo: sintomi
> Reflusso gastroesofageo: diagnosi
> Reflusso gastroesofageo: cura
> Reflusso gastroesofageo: dieta
> Reflusso gastrico: cibi da evitare
> Reflusso gastroesofageo: rimedi naturali
> Esofagite da reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo nei neonati
> Antiacidi naturali per reflusso
> Reflusso: rimedi naturali per muco in gola
> Liquirizia e reflusso
> Patologie: indice generale