Reflusso gastroesofageo rimedi naturaliIl reflusso gastroesofageo è un disturbo molto diffuso nella popolazione e i suoi sintomi (acidità, bruciore allo stomaco e retrosternale, senso di nausea, ecc.) si fanno sentire in maniera fastidiosa. Il disturbo è causato dalla risalita del materiale acido dallo stomaco all’esofago e dall’infiammazione della mucosa di quest’ultimo organo, più vulnerabile al succo gastrico rispetto a quella dello stomaco.

Reflusso gastroesofageo: rimedi naturali

  • Aloe vera (o barbadensis): le proprietà antinfiammatorie e riepitelizzanti di questa pianta la rendono un ottimo rimedio naturale per la cura del reflusso gastroesofageo. E’ importante utilizzare prodotti che contengano il solo gel, ottenuto dalla parte centrale della foglia, e non il succo (estratto prevalentemente dai tubuli esterni), che potrebbe perfino esacerbare i sintomi. E’ essenziale, dunque, l’assistenza di un erborista esperto.Acquista su Amazon AlgiReflux 14, integratore alimentare a base di malva liquirizia e gel di aloe.
  • Liquirizia: la glicirizina e l’acido glicirretico, estratti dalla radice di questa pianta, hanno proprietà antinfiammatorie e protettive della mucosa e sono altamente indicati per il trattamento dei disturbi gastrici. L’attività antigastrica è legata anche alla presenza di flavonoidi, di cui la liquirizia è ricca.
    La sua azione protettiva sembra essere dovuta sia a un’azione diretta sulla mucosa irritata sia a un incremento della secrezione del muco gastrico ad opera della mucosa interna dello stomaco.Se si soffre di ipertensione, va usata la massima cautela: l’acido glicirretico, un derivato della glicirrizina, può provocare un aumento della pressione arteriosa.
    Può essere assunta sia sotto forma di compresse sia di decotto, che può rivelarsi anche un valido antitussico (una tosse persistente è uno dei sintomi possibili del reflusso gastrico).
    Anche masticare direttamente la radice di liquirizia può recare benefici al bruciore di stomaco e normalizzare l’attività acida.Acquista su Amazon AlgiReflux 14, integratore alimentare a base di malva liquirizia e gel di aloe.
  • Boswellia (o incenso): è una pianta indiana, molto conosciuta e utilizzata in ambito ayurvedico, i cui principi attivi presenti nella corteccia favoriscono la riparazione della mucosa gastrica e hanno un effetto antinfiammatorio.
    E’ preferibile, per evitare spiacevoli effetti collaterali, consultare il proprio medico curante: la boswellia non sembra presentare effetti collaterali o controindicazioni, ma se assunta in (concomitanza) con FANS e farmaci a base di cortisone, potrebbe attivare effetti collaterali a volte anche gravi.
    E’ preferibile assumerla in capsule di estratto secco titolato in acidi boswellici min. 4% (un estratto molto usato è quello che contiene il 65% di acidi boswellici).Acquista su Amazon l’estratto di Boswellia Serrata Vegavero.
  • Miele di Manuka: è prodotto da api di origine europea che si nutrono dell’albero di Manuka, una pianta originaria della Nuova Zelanda, molto simile all’albero del tè (Tea tree, Melaleuca alternifolia) che cresce allo stato selvatico in Nuova Zelanda e in Australia sud-orientale. Il miele di Manuka è noto per le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che esplicano la loro azione sia per uso topico che per uso orale. Diversi studi internazionali hanno dimostrato l’efficacia del miele di Manuka nel distruggere varie specie di microorganismi tra cui Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa, Streptococcus faecalis e Helicobacter pylori. Stimola il sistema immunitario ed è un utile rimedio naturale in caso di reflusso gastroesofageo.Acquista il miele di Manuka su Amazon.
  • Malva, Altea e alcune specie di piantaggine: grazie alla mucillagine di cui sono ricche, si rivelano un ottimo rimedio naturale contro l’infiammazione della mucosa gastrica.
    Si può preparare la soluzione lasciando macinare a freddo per 7-8 ore una o più di queste piante. Si otterrà una sorta di gel che si può assumere subito dopo i pasti. Ci fornirà di una pellicola protettiva sulla mucosa.
  • Camomilla, valeriana, melissa, passiflora: sono infusi ad azione rilassante, utili a ridurre i livelli di stress e indirettamente i sintomi del reflusso gastrico.

Reflusso gastroesofageo: rimedi naturali generali

  • perdere il peso in eccesso: riduce la pressione intraddominale e di conseguenza la spinta del contenuto gastrico verso l’esofago;
  • evitare alimenti quali: grassi, fritti, cioccolata, pomodoro, agrumi, alimenti piccanti, spezie, cipolla, caffeina, bevande gassate, alcolici. Seguire una dieta sana ed equilibrata;
  • masticare molto bene e a lungo: per ridurre il tempo di digestione e la contestuale produzione di acido;
  • coricarsi almeno 2 o 3 ore dopo i pasti: la posizione sdraiata favorisce il reflusso;
  • quando si riposa, tenere la testa abbastanza sollevata rispetto allo stomaco (utilizzando un rialzo). Acquista su Amazon un cuscino cervicale ortopedico.
  • smettere di fumare. Acquista su Amazon il libro più venduto al mondo e più efficace per smettere di fumare: E’ facile smettere di fumare se sai come farlo.
  • bere molta acqua: diluisce il materiale acido, neutralizzandone in parte gli effetti;
  • suddividere il fabbisogno alimentare giornaliero in 4-5 pasti, prediligendo la cottura a vapore o alla griglia.

Reflusso gastroesofageo: prodotti utili

Su Amazon, potete acquistare alcuni prodotti utili a gestire meglio il vostro disturbo: libri, compresse Neo Bianacid 45, alimenti dietetici per lattanti, cuscini antireflusso per neonati e adulti e altro.


ARTICOLI CORRELATI

> Reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo: sintomi
> Reflusso gastroesofageo: diagnosi
> Reflusso gastroesofageo: cura
> Reflusso gastroesofageo: dieta
> Reflusso gastrico: cibi da evitare
> Tosse da reflusso gastroesofageo
> Esofagite da reflusso gastroesofageo
> Reflusso gastroesofageo nei neonati
> Antiacidi naturali per reflusso
> Reflusso: rimedi naturali per muco in gola
> Liquirizia e reflusso
> Patologie: indice generale