Ipoacusia da rumore tracciato audiometricoIpoacusia da rumore tracciato audiometrico: l’ipoacusia da rumore può essere causata da un’esposizione improvvisa a rumori violenti (ipoacusia da trauma acustico acuto) o da esposizioni prolungate a rumori intensi (ipoacusia da trauma acustico cronico), in special modo durante le attività lavorative.

Per prevenire questo disturbo è opportuno adottare uno stile di vita sano ed eseguire controlli periodici. Fate attenzione a fattori quali il volume troppo elevato del lettore MP3, la frequentazione di locali affollati, le attività sportive e a tutto ciò che potrebbe mettere sotto stress le vostre orecchie.

Ipoacusia da rumore tracciato audiometrico

Sintomi di ipoacusia possono essere: percepire i suoni apparentemente lontani e ovattati, difficoltà a seguire una conversazione, necessità di aumentare il volume della Tv o della radio, ecc.


L’esame audiometrico si svolge facendo ascoltare alla persona un suono alla volta a una intensità appropriata. Si sceglie una certa frequenza (ad esempio, 1000 Hz) e una certa intensità (40 db) e poi si abbassa gradualmente il suono fino a quando non è più udibile. La procedura si ripete per altre frequenze e per entrambe le orecchie.

Le soglie minime di udibilità sono trascritte su un grafico e unite da una linea (X blu o nera per l’orecchio sinistro e cerchio rosso per l’orecchio destro). Sul grafico avremo: nell’asse delle ordinate la perdita uditiva espressa in decibel (dB) e sull’asse delle ascisse le varie frequenze (Hz).

Ipoacusia da rumore tracciato audiometrico: come si legge

Se l’udito è normale la linea (curva audiometrica) avrà un andamento orizzontale e si collocherà sulla parte alta del grafico.
Per definire i livelli di soglia uditiva si utilizza la media della somma delle tre frequenze centrali (500-1000-2000 Hz) secondo questo schema:

  • valore medio compreso tra 0-20 dB: udito normale
  • 20-40 dB: ipoacusia lieve
  • 40-70 dB: ipoacusia media
  • 70-90 dB: ipoacusia grave
  • > di 90 dB: sordità profonda

Per definire la soglia della via ossea, invece, si riportano sull’audiogramma due simboli (> per l’orecchio destro, < per il sinistro).

Il confronto tra la soglia per via aerea e per via ossea stabilisce i diversi tipi di perdita uditiva:

  • Ipoacusia di tipo trasmissivo: soltanto la via aerea mostra una perdita uditiva.
  • Ipoacusia di tipo neurosensoriale: vi è un deficit sia della via aerea sia della via ossea. Nell’audiogramma, le due curve sono sovrapposte (attaccate).
  • Ipoacusia di tipo misto: Vi è una caduta sia della via aerea che della via ossea, ma le curve rimangono comunque distanziate tra loro.

Guide mediche: letture consigliate

  1. Acquista su Amazon una guida medica per la famiglia
  2. Acquista su Amazon un testo utile per la tua gravidanza
  3. Acquista su Amazon un testo utile per la crescita dei tuoi figli

ARTICOLI CORRELATI

> Problemi dell’udito
> Impianto cocleare invisibile
> Ipoacusia improvvisa: tempi di guarigione
> Abbassamento udito e acufene
> Sordità rinogena
> Patologie: indice generale